Circolari d'Istituto

Visite: 319

Circolare n. 040 del  31.10.2019

Ai Docenti

 

 

OGGETTO :Regolamentazione permessi personali, permessi familiari, ferie, permessi legge 104/92, ecc.

 


Allo scopo di arginare il ripetersi degli spiacevolissimi disservizi verificatisi nella giornata di oggi, giovedì 31 ottobre 2019, quando l'assenza di numerosi docenti, per permessi non autorizzati dalla dirigenza, ha gravemente compromesso l'erogazione del servizio pubblico in numerose classi, si dispone quanto segue:

1. sono sospese tutte le richieste di permesso, al momento inviate all'indirizzo di posta elettronica della scuola;

 

2. tutte le richieste di permesso, di cui all'oggetto della presente circolare, devono essere precedute da preventivo accordo con la persona del dirigente scolastico, al quale solo spetta verificare la compatibilità della richiesta con l'esigenza primaria del mantenimento del servizio pubblico. Il Dirigente, a seguito dei necessari controlli, rilascerà autorizzazione firmata e, solo successivamente, i docenti potranno formalizzare domanda attraverso i canali informatici della scuola. I docenti delle sedi staccate, che non avessero agio di contattare il Dirigente scolastico, possono inoltrare tale richiesta preventiva attraverso i fiduciari, professori Pellico e Motta, i quali avranno cura di trasmetterla immediatamente in presidenza e di raccogliere l'autorizzazione scritta  del Dirigente;

 

3. tutte le domande di permesso, di cui all'oggetto, devono essere inoltrate con almeno cinque giorni di anticipo, allo scopo di consentire le necessarie azioni di sostituzione a garanzia del servizio; con ciò si intende che l'accordo col dirigente scolastico deve precedere tale termine;

 

4. i permessi della legge 104/92 devono essere programmati mensilmente e sottoposti al controllo del dirigente scolastico; nei casi, da intendersi eccezionali, in cui la programmazione mensile non fosse possibile, le richieste devono seguire l'iter dettato per gli altri permessi.

 

Si è costretti, infine, a rilevare la grave responsabilità che cade sulla testa dei docenti, quali pubblici ufficiali che esercitano un servizio pubblico; il diritto a permessi e ferie, pur essendo contrattualmente garantito, non può in nessun modo pregiudicare l'erogazione del servizio che la scuola è chiamata a rendere. E' perciò necessario restituire alla presidenza il controllo e il giudizio di procedibilità di tutti i permessi, smettendo il malcostume, finora rilevato, di trasmettere domande telematiche di permesso e di assentarsi senza cura di verificare la concessione degli stessi.

Ulteriori casi rilevati verranno considerati assenze ingiustificate e comporteranno l'avvio di procedimento disciplinare. Confidando nella comprensione e nell'etica di servizio di tutti i colleghi docenti, si porgono

                     Cordiali Saluti


Il Dirigente Scolastico

Prof. Vincenzo Pappalardo

 

 

Torna all'inizio del contenuto