Comunicazioni del Dirigente

Visite: 200

 

Si ricorda che la frequenza regolare delle lezioni costituisce un dovere dello studente come richiamato dall'art. 3 comma 1 del DPR n. 249/98 (Statuto delle studentesse e degli studenti) che è parte integrante del Regolamento scolastico. 

 

“Doveri dello studente” (art. 3 D.P.R. n. 249/98) 

 

Gli studenti sono tenuti a frequentare regolarmente i corsi e ad assolvere assiduamente agli impegni di studio.

"L'importanza della frequenza delle lezioni è ripresa dall'art. 14 comma 7 del DPR 122/2009 (Regolamento sulla valutazione degli studenti) che sanziona con la non ammissione alla valutazione finale e la nullità dell'anno scolastico le assenze superiori a un quarto dell'orario annuale (circa 51 - 52 giorni di assenza). 

Si invitano, pertanto, gli studenti ad evitare assenze di massa ingiustificate, che, per quanto riguarda la valutazione, debbono essere prese in considerazione come elemento negativo che influisce ai fini dell'attribuzione del voto di condotta e sulla partecipazione alle attività didattiche extracurriculari.

 

Il Dirigente Scolastico 

Prof. Vincenzo Pappalardo

Torna all'inizio del contenuto