Rassegna Stampa

Visite: 216

Tutti gli studenti del nostro Istituto, accompagnati dai docenti, si sono riuniti in Assemblea giorno 27 Gennaio presso il Cinema Odeon per assistere alla proiezione del film “Il viaggio di Fanny”, in occasione della giornata della Memoria e per commemorare le vittime dell’Olocausto.

 

Quest’anno ricorre il 75° anniversario dell’apertura dei cancelli del campo di concentramento di Auschwitz da parte delle truppe sovietiche.

 

I rappresentanti degli alunni del nostro Istituto hanno pensato di celebrare tale ricorrenza attraverso la visione del film franco-belga del 2016 “Il viaggio di Fanny”, diretto da Lola Doillon.

 

Il film è basato sul libro autobiografico Le journal de Fanny, scritto da Fanny Ben-Ami, superstite dell’Olocausto, nata a Parigi nel 1930 in una famiglia ebraica, che nel 1943, all’età di 13 anni, durante l'occupazione della Francia da parte dei Tedeschi, viene mandata dai genitori insieme alle sorelline in una colonia in montagna. Lì conosce altri coetanei e con loro, quando i rastrellamenti nazisti si intensificano e inaspriscono, scappa nel tentativo di raggiungere il confine svizzero per salvarsi.

 

Il film, un viaggio emozionante sull'amicizia e la libertà raccontato attraverso gli occhi dei bambini, ha dato la possibilità  ai nostri studenti di comprendere più a fondo il dramma della guerra e della persecuzione razziale.La sua visione è stata un’occasione di riflessione per allievi e insegnanti sul tema della memoria. “Se comprendere è impossibile, conoscere è necessario”, affermava a tal proposito Primo Levi.

 

 

Torna all'inizio del contenuto