images/images/Carta_Intestata.PNG

Rassegna Stampa

Visite: 315

Gli studenti reagiscono alla difficoltà causate dalla pandemia e trovano strategie risolutive     

“Non è la più forte delle specie che sopravvive, né la più intelligente, ma quella più reattiva ai cambiamenti", è la teoria proclamata da Charles Darwin.

 

Sembra che gli studenti dell'Istituto Superiore Vittorini Gorgia siano la prova della validità della dichiarazione del biologo inglese. In un tempo caratterizzato da sacrifici che, nella quotidianità degli adolescenti, si traducono in rinunce, gli studenti non si lasciano scoraggiare, non si lasciano travolgere dalle conseguenze causate dal diffondersi del nemico invisibile, che l'umanità intera cerca di combattere. Loro, non si arrendono ma reagiscono: adattandosi.

 

Con il loro comportamento dimostrano quanto sia inutile piangersi addosso o lasciarsi travolgere dal turbinio di polemiche che si rivelano puntualmente inutili. Non la rabbia, non l'insoddisfazione, non l'irrazionalità prendono il sopravvento ma le loro migliori risorse intellettive ed emotive, che li conducono ad elaborare strategie di comportamento risolutive. La soluzione risiede nel comprendere ciò che è possibile fare: incontrarsi anche in gruppo numeroso attraverso lo spazio virtuale. A pensarci bene è l'insegnamento, quell'insegnamento indiretto che hanno ricevuto nella loro scuola già a marzo quando nel giro di pochi giorni dalla chiusura delle scuole, imposto dal lockdown, l'Istituto Vittorini Gorgia ha avviato, senza esitazione e con grande successo, la didattica a distanza. E' cosi che gli studenti organizzano la loro assemblea d'istituto, uno spazio di confronto a cui non intendono rinunciare.

 

Si rivolgono al DS prof. Vincenzo Pappalardo, certi del suo sostegno perché in lui riconoscono l'autore e il regista dell'avanzamento dell'istituto. L'assemblea è autorizzata e ha luogo il 27 novembre  per la sede di Francofonte e il 30 novembre per la sede di Lentini. Le sedute si svolgono online attraverso la piattaforma TWITCH di livestreaming, creata per lo streaming di videogiochi e che comprende anche una categoria vlog e just chatting. Sono i rappresentanti d’istituto Firera Raffaele, Battiato Davide, Costantino Muccio, Giuseppe per la sede di Lentini e Bonifazio Gaetano per la sede di Francofonte, che curano ogni dettaglio.

 

Nel corso dell'assemblea gli studenti hanno approfondito il delicato tema della violenza sulle donne di cui il 25 novembre si è celebrata una giornata appositamente dedicata. Anche la gestione della DAD ha avuto un posto rilevante nella discussione assembleare, gli studenti hanno mostrato grande senso di responsabilità e collaborazione esortandosi vicendevolmente a ricorrere al dialogo per risolvere eventuali difficoltà che possono sorgere dalla didattica a distanza. Infine un momento ludico: il "Quizzone" , un gioco a quiz che ha coinvolto i partecipanti regalando un momento di allegria e leggerezza di cui ora più che mai i ragazzi hanno bisogno.

 

<<Siamo riusciti nel nostro intento: di mantenere le consuetudini scolastiche che vedono noi studenti protagonisti. L'assemblea di istituto rappresenta un occasione di confronto e di approfondimento di grande importanza. Ringraziamo il nostro DS, e quanti hanno collaborato con noi per la realizzazione di un evento che possiamo davvero definire inedito>> dichiarano con soddisfazione i rappresentanti d'istituto Firera, Battiato, Costantino. << Gli studenti hanno partecipato quasi in toto, discutendo dei vantaggi e degli svantaggi della DAD. Apprezziamo il grande lavoro che svolgono i nostri docenti, percepiamo ogni sforzo teso a conciliare doveri e diritti reciproci: non privarci della crescita intellettuale quindi  mantenere l'alta qualità dell'istruzione, valutare per restituire a noi studenti, anche in termini di voto il riconoscimento del nostro impegno e conciliare tutto questo con le difficoltà legate alla didattica a distanza. E' faticoso anche per noi ma contiamo sempre sul dialogo e la collaborazione per la soluzione di ogni problema>>, è quanto afferma Bonifazio.

 

Lo svolgimento dell'assemblea ha visto come protagonisti gli studenti ma altri hanno lavorato dietro le quinte. Occorre aggiungere che la fase organizzativa è stata curata dalla prof.ssa Enza Ira che con entusiasmo sostiene ed incoraggia le idee e le proposte degli studenti, con la supervisione dell'ufficio di presidenza e nello specifico dalla prof.ssa Caterina Battiato, dalla prof.ssa Lucia Sala, per la sede di Lentini e dal prof. Antonino Motta per la sede di Francofonte. Il lavoro di squadra si completa con l'intervento dell'ufficio tecnico costituito da Alfredo Formosa, Gianfranco Tuzza. Lo stile professionale che caratterizza l'Istituto Vittorini Gorgia si fonda sul lavoro di gruppo, per cui ciascun team con il suo intervento contribuisce al raggiungimento di obiettivi comuni.

 

Ebbene lasciamo nuovamente parlare Charles Darwin: "Nella lunga storia del genere umano (e anche del genere animale) hanno prevalso coloro che hanno imparato a collaborare ed a improvvisare con più efficacia.” Grazie agli studenti e a chi li segue con passione e professionalità, per aver indicato la strada da intraprendere per reagire alle contrarietà della vita: adattamento e collaborazione.