Rassegna Stampa

Visite: 14

La tradizionale Assemblea d’Istituto dicembrina, anche quest’anno è stata caratterizzata dal tema festivo natalizio. I rappresentanti d’istituto Raffaele Firera, Valeria Russo e Giulio Vitale, in collaborazione con la prof.ssa Enza Ira, referente dei servizi agli studenti, hanno organizzato una tombolata per tutte le classi, che si è svolta il 22 dicembre 2021.

 

La tombola è il tradizionale gioco da tavolo nato proprio in occasione del Natale, quasi trecento anni fa e precisamente nel 1734, sotto il regno di Carlo III di Borbone. Si narra che il re intendesse legalizzare il gioco d’azzardo del lotto per ingrassare le casse del regno e che il frate domenicano Gregorio Maria Rocco si opponesse sostenendo che il gioco avrebbe corrotto le anime dei fedeli. Dopo una lunga diatriba i due giunsero ad un accordo: il gioco del lotto sarebbe stato sospeso nel periodo natalizio. Ma i napoletani contrariati dal veto imposto, organizzarono il gioco del lotto in versione casalinga. I numeri da sorteggiare venivano fatti tombolare cioè capitombolare, mescolare in un sacchetto, e così nacque la tombola.

 

Da allora sino ai nostri giorni la tombola è uno dei simboli delle feste natalizie e non solo casalinghe. È così che ritroviamo il gioco della tombola in ogni associazione, club, circolo, parrocchia ed anche nelle scuole, per festeggiare come da tradizione le feste natalizie.

 

«La tombola ̶ spiegano i rappresentanti d’istituto ̶ è stata gestita dai noi e da un gruppo di studenti che ci ha aiutato a controllare le cartelle. Inoltre abbiamo provveduto a predisporre quanto necessario per lo svolgimento dell’assemblea in modalità online, attraverso la piattaforma di Google Meet cosicché gli studenti hanno partecipato dalle classi di appartenenza». L’organizzazione dell’evento ha richiesto un particolare impegno da parte dei rappresentanti a cominciare dalla raccolta dei fondi indispensabili per predisporre i premi delle vincite. Ciascuno studente ha offerto un contributo di 1€. Ancora i rappresentanti d’istituto hanno provveduto a raccogliere le offerte e ad acquistare i premi.

 

Come da rituale, dunque, non sono mancati i premi della tombola assegnati ai fortunati: una powerbank per l’ambo; uno smartwatch e powerbank per il terno, un buono Amazon da 50 € e una powerbank per la quaterna; un buono Amazon da 100 € e una powerbank per la cinquina; un’AirPods per la tombola; un buono Amazon 25 € per il tombolino.

 

«Cerchiamo di immergerci nell’atmosfera festiva ̶ dichiara con coinvolgimento la prof.ssa Enza Ira ̶ con lo scopo di offrire ai nostri studenti un momento di leggerezza e spensieratezza, considerato anche il periodo attuale reso difficile e complicato dalla pandemia e dalle sue conseguenze che complicano la socialità e impediscono le tipiche riunioni, allegramente affollate, cui eravamo tutti abituati e a cui dobbiamo prudentemente rinunciare. Dunque nel rispetto delle regole e in osservanza alle precauzioni sanitarie abbiamo offerto ai nostri studenti un momento di svago e in rispetto alle consuetudini del periodo: ecco spiegato il perché la tombola a scuola!».

 

La tombolata di fine anno ha avuto un notevole successo, manifestato anche dal gradimento degli studenti, grazie alla dedizione e allo zelo dei rappresentanti d’istituto che si adoperano senza risparmiarsi, con entusiasmo e creatività, riuscendo a realizzare attività sì tradizionali, ma inedite per le modalità di svolgimento.

 

Torna all'inizio del contenuto